IL PECORINO

Un vitigno e un vino

Il Pecorino - le cui origini risalgono all’Italia centrale, per la precisione al piccolo borgo di Arquata nel Piceno, viene oggi considerato un vino internazionale a tutti gli effetti. Si caratterizza per la sua estrema eleganza e per il carattere intenso, uniti alla sorprendente capacità di maturazione e di affinamento che si protrae per molti anni.

I migliori Pecorini, grazie alla spiccata acidità tipica di queste uve ed alla intensa mineralità che esprimono, possono maturare anche per alcune decine di anni al pari dei grandi vini rossi. Si tratta di una caratteristica che questo vino condivide con pochissimi altri bianchi, fra i quali il celebre Riesling. Il Pecorino è vinificato solitamente con uve omonime al 100% monovarietali. Tuttavia i disciplinari di produzione della DOC e della DOCG ammettono la presenza in piccole percentuali di altri vitigni non aromatici a bacca bianca, adatti alla coltivazione nella regione Marche.

Vino strutturato e complesso da abbinare a piatti dello stesso valore, il Pecorino presenta, all’esame visivo, un coloregiallo dorato con un leggero riflesso verdolino, di grande intensità e vivacità, cristallino e consistente.Al primo naso è intenso con note balsamiche di erbe aromatiche, eucalipto, mentuccia. Al secondo naso frutta gialla matura di pesche e agrumato di bergamotto, mineralità. In bocca si rivela intenso, persistente, senza cedimenti; freschezza e sapidità in grande sinergia a creare equilibrio con alcol importante ma necessario. Il finale è molto lungo sia al gustativo che in via retronasale con rimandi agrumati e di salvia fresca.